Ricerca avanzata
Stampa

Procedura di allerta del nuovo codice della crisi d'impresa: adempimenti per le imprese

Con il decreto legislativo 12 gennaio 2019, n. 14 è stata data attuazione alla riforma delle procedure concorsuali con il nuovo “Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza che introduce un sistema di procedure di allerta incentrate su alcuni indicatori atti a rilevare squilibri di carattere reddituale, patrimoniale o finanziario rapportati alle caratteristiche dell’impresa e dell’attività.

Al riguardo, il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti al quale è stato affidato l’incarico di determinare questi indicatori ha terminato l’elaborazione degli indicatori.

Solo il superamento delle soglie di tutti gli indici considerati è idoneo a rappresentare un concreto rischio di insolvenza, tale da giustificare la segnalazione di allerta da parte degli organi di controllo dell’impresa.

L’entrata in vigore degli indici di crisi è prevista per il 15 agosto 2020, così come tutti gli istituti di regolazione della crisi e dell’insolvenza.

Sono, invece, già entrate in vigore il 16 marzo 2019 le disposizioni di natura societaria, tra le quali quelle relative all’adeguamento degli assetti organizzativi dell’impresa indispensabili per la rilevazione tempestiva della crisi aziendale, nonché tutte quelle norme civilistiche attinenti.

In particolare, le aziende dovranno istituire un assetto organizzativo, amministrativo e contabile adeguato alla natura e alle dimensioni dell’impresa, anche in funzione della rilevazione tempestiva della crisi, nonché attivarsi per l’adozione e l’attuazione di strumenti idonei per il superamento della crisi e il recupero della continuità aziendale.

Altra novità della riforma è quella relativa alla riduzione delle soglie dimensionali ( totale dell’attivo dello stato patrimoniale: 4 milioni di euro; ricavi delle vendite e delle prestazioni: 4 milioni di euro; dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 20 unità)  ai fini della nomina obbligatoria dell’organo di controllo e del revisore nelle Srl.

Per le società già attive alla data del 16 marzo 2019, la norma consente di effettuare l’adeguamento degli statuti e la nomina degli organi di controllo entro il prossimo 16 dicembre.

Vi invitiamo ad una attenta lettura della ns. comunicazione allegata e a contattare il vostro commercialista e i vs organi di controllo. I nostri uffici sono in grado di offrirvi la consulenza generale e l’assistenza per affrontare correttamente questo nuovo adempimento .

Confindustria Macerata inoltre ,da un lato, ha già calendarizzato un evento informativo delle novità introdotte dal nuovo codice della crisi d’impresa per il prossimo 6 dicembre, dall’altro, sta predisposto uno strumento di diagnosi organizzativa  che permette di effettuare la valutazione dello stato attuale e del livello di adeguatezza del proprio assetto organizzativo e di avere una fotografia chiara, semplice e veloce, secondo quanto richiesto dalla nuova normativa.

 

Il Direttore

Gianni Niccolo’

 

SCARICA LA CIRCOLARE

 

App Confindustria

app.png
La nuova app di Confindustria Macerata semplice e gratuita.
apple.png
play.png

Altre News

Ultimo video

Ultime News