Ricerca avanzata
Stampa

TRASPORTO, TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO – Modalità di compensazione del riposo settimanale ridotto

 Con Circolare prot. n. 37/0007136 del 29 aprile 2015 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha fornito chiarimenti interpretativi ed indicazioni operative in relazione alle modalità di fruizione del riposo preso a compensazione di un periodo di riposo settimanale ridotto.

Com’è noto, l’art. 8, par. 6, del Regolamento (CE) n. 561/2006 dispone: “Nel corso di due settimane consecutive i conducenti effettuano almeno:

-          due periodi di riposo settimanale regolare, oppure

-       un periodo di riposo settimanale regolare ed un periodo di riposo settimanale ridotto di almeno 24 ore. La riduzione è tuttavia compensata da un tempo di riposo equivalente preso entro la fine della terza settimana successiva alla settimana in questione.”

Il successivo par. 7 del medesimo articolo, poi, prevede che “qualsiasi riposo preso a compensazione di un periodo di riposo settimanale ridotto è attaccato a un altro periodo di riposo di almeno 9 ore”.

Il combinato disposto di queste due norme ed il loro tenore letterale hanno finora indotto gli operatori a considerare ammissibile, entro i termini previsti, la fruizione “frazionata” del periodo di riposo equivalente preso a compensazione in blocchi temporali ridotti, comunque sempre attaccati a periodi di riposo di 9 ore.

In virtù di un’interpretazione teleologica e di un raffronto con i testi del Regolamento nelle altre lingue ufficiali UE, la circolare del Ministero chiarisce che il periodo di riposo equivalente preso a compensazione di un riposo settimanale ridotto va fruito “in blocco”, ovverosia in una sola volta, sempre consecutivamente ad un altro periodo di riposo di almeno 9 ore.

App Confindustria

app.png
La nuova app di Confindustria Macerata semplice e gratuita.
apple.png
play.png

Ultimo video

PMI Day

Ultime News