Stampa

SISMA – ZONA FRANCA URBANA – Pubblicato il codice tributo per fruire dell’agevolazione in F24

Pubblicato il codice tributo per fruire delle agevolazioni della zona franca urbana

Le aziende che hanno presentato la domanda per accedere ai benefici della Zona Franca Urbana Sisma Centro Italia entro lo scorso 20 novembre 2017 e che sono stati ammesse a godere delle agevolazioni, con i decreti direttoriali del 7 dicembre 2017 e 22 dicembre 2017, possono utilizzare l’agevolazione con il modello F24.

Si ricorda che le agevolazioni previste possono essere fruite mediante riduzione dei versamenti da effettuarsi con il modello di pagamento F24, con le modalità e nei  termini indicati con il provvedimento del Direttore della Agenzia delle entrate emanato ai sensi dell’art. 15, comma 1, del decreto 10 aprile 2013 e pubblicato nel sito dell' Agenzia delle entrate. 

In particolare, il provvedimento emanato lo scorso 21 dicembre prevede che il modello F24 deve essere presentato esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate (Entratel e Fisconline), pena lo scarto dell’operazione di versamento.

Il codice tributo per l'utilizzo delle agevolazioni per la Zona Franca Sisma Centro Italia è stato istituito con Risoluzione n. 160/E del 21/12/2017 ed è il seguente:

Z148 - denominato “ZFU CENTRO ITALIA – Agevolazioni imprese per riduzione versamenti - art. 46 - d.l. n. 50/2017”

In sede di compilazione del modello di pagamento F24, il suddetto Codice tributo è esposto nella sezione “Erario” in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati” ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”. Il campo “anno di riferimento” è valorizzato con l’anno d’imposta per il quale è riconosciuta l’agevolazione, nel formato “AAAA”.

Si ricorda che i versamenti che possono essere ridotti per effetto dell’utilizzo dell’agevolazione sono i seguenti, nel rispetto delle limitazioni previste dall’art. 46 del dl 50/2017 (si vedano news del 13/09/2017 e del 26/09/2017):

  1. esenzione dalle imposte sui redditi;
  2. esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive;
  3. esenzione dall’imposta municipale propria;
  4. esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali sulle retribuzioni da lavoro dipendente.

Per informazioni: Dott.ssa Naida Costantini – 0733/279654

Il Direttore

Dott. Gianni Niccolò

App Confindustria

app.png
La nuova app di Confindustria Macerata semplice e gratuita.
apple.png
play.png

Ultimo video

Ultime News