logo

Sisma Centro Italia: dall'Ance un Dossier di sintesi sui contenuti del decreto terremoto

Stampa
- Sisma

L’Ance ha elaborato un Dossier contenente le principali misure di interesse per le imprese di costruzione sul DL 198/2016: “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24.08.2016”.

Il Presidente Claudio De Albertis, nel trasmettere il Dossier, ha tenuto a precisare che Ance, pur apprezzando l’impianto complessivo della norma, ha comunque individuato aspetti rispetto ai quali assicurerà la propria vigilanza perché il processo di ricostruzione avvenga si all’insegna dell’efficienza, della trasparenza e della legalità, ma non perdendo di vista la priorità che la ricostruzione avvenga in maniera celere.

In particolare si riferisce alla scelta di estendere i controlli antimafia a tutti i soggetti interessati alla ricostruzione, sia pubblica che privata, attraverso l’istituzione dell’Anagrafe antimafia degli esecutori. Pur condividendo pienamente l’obiettivo perseguito dal Governo, non si può negare che esperienze analoghe in passato hanno determinato pericolosi ritardi nella gestione delle migliaia di richieste pervenute. Il Presidente ritiene pertanto auspicabile, quanto meno fino all’entrata a regime del sistema dei controlli, che venga consentito agli operatori economici di operare dopo la presentazione dell’istanza di iscrizione all’Anagrafe, mutuando le modalità attualmente previste per l’inscrizione alle white list esistenti per i settori a maggiore rischio di infiltrazione mafiosa.

Un altro aspetto attenzionato riguarda il tema della qualità delle imprese. Il Governo non ha previsto alcun obbligo di qualificazione per le imprese esecutrici dei lavori privati rendendo impossibile il controllo della professionalità tecnica delle imprese e incentivando il ricorso a soggetti improvvisati, del tutto inadeguati alla sfida della trasparenza, qualità e sicurezza delle opere realizzate.

Share