logo

Voucher per favorire la partecipazione delle imprese ai programmi comunitari

Stampa
- Credito e agevolazioni

Apertura dello sportello il 7 Agosto 2015

La Regione Marche, con D.D. n. 25/IRE del 10/04/15, ha approvato il Bando 2015 “Voucher per favorire la partecipazione ai Programmi Comunitari a Gestione Diretta della Commissione Europea” nell’ambito del POR MARCHE FESR 2014-2020 - Asse 1 - Azione 2.2.

Il bando prevede la concessione di contributi in conto capitale alle imprese, sotto forma di voucher, e si pone come obiettivo quello di rafforzare e promuovere la capacità progettuale e di favorire i processi di innovazione delle micro, piccole e medie imprese (MPMI), supportando la loro partecipazione ai Programmi tematici a gestione diretta della Commissione Europea ed il loro inserimento in reti e network a livello internazionale negli ambiti tematici definiti nella “Strategia di specializzazione intelligente.

I bandi oggetto del contributo sono relativi ai Programmi Tematici gestiti direttamente dalla Commissione

Europea ed in particolare: Horizon 2020 (programma quadro per la ricerca ed innovazione 2014-2020), Cosme (programma per la competitività delle imprese e delle PMI 2014-2020), Life, Programma per l’Occupazione e Innovazione Sociale, Programma Europa Creativa.

 

Beneficiari

Possono essere beneficiari delle agevolazioni previste dal bando le imprese che rientrano nella definizione di micro, piccola, media impresa (MPMI).

 

Iniziative ammissibili e contributi

La tipologia ed il valore dei voucher vengono di seguito riportati:

-    Voucher di tipo A - Partecipazione del beneficiario in qualità di coordinatore di Progetti comunitari o di misure di coordinamento: importo fino a € 10.000,00;

-    Voucher di tipo B - Partecipazione del beneficiario in qualità di partner in consorzi/ reti/ network: importo fino a € 5.000,00;

-    Voucher di tipo C - Partecipazione del beneficiario in forma singola: Horizon 2020 - Strumento per le PMI Fase II, Cosme ed altri misure/strumenti in cui le imprese possono partecipare singolarmente: importo fino a € 7.500,00.

Sono considerate ammissibili le spese sostenute a partire dal 30° giorno successivo alla pubblicazione dell’Elenco dei Fornitori di Servizi e relative a servizi di consulenza ed assistenza tecnica riferite alle attività di progettazione, redazione e presentazione delle proposte progettuali. A titolo esemplificativo le tipologie di spesa ammissibili sono riconducibili a:

-          Voucher di tipo A - analisi del contesto e check-up dei fabbisogni dell’impresa, analisi delle competenze dell’impresa, progettazione, redazione e presentazione della proposta, predisposizione del budget individuale e complessivo di progetto, verifica (ove richiesto) dei parametri di affidabilità economico finanziaria dell’impresa, ricerca partners, traduzione ed interpretariato e spese assimilabili;

-          Voucher di tipo B - analisi competenze dell’impresa, supporto alla definizione del ruolo e delle attività a carico dell’impresa, preparazione della documentazione necessaria, predisposizione della proposta tecnica per le attività di competenza, predisposizione del budget individuale, traduzione ed interpretariato e spese assimilabili;

-          Voucher di tipo C - analisi del contesto e check-up dei fabbisogni dell’impresa, analisi delle competenze dell’impresa, sviluppo degli elementi contenuti nel format tecnico, verifica dei parametri di affidabilità economico finanziaria dell’impresa e piano di commercializzazione (ove richiesti), traduzione ed interpretariato e spese assimilabili.

Il contributo pubblico concesso ai sensi del bando è cumulabile, per i medesimi costi ammissibili, con altre agevolazioni pubbliche (previste da norme comunitarie, statali, regionali) nel rispetto della normativa applicabile in materia di aiuti di stato. Può essere cumulato con altri aiuti «de minimis» a condizione che non si superi il massimale pertinente di cui all’articolo 3, paragrafo 2, del Reg. n. 1407/13.

Il contributo è altresì cumulabile con le agevolazioni che non siano qualificabili come aiuti di stato ai sensi dell’art. 107, comma 1 del Trattato CE.

Procedure e termini

I fornitori di servizi di consulenza ed assistenza tecnica a supporto della progettazione, a cui le imprese beneficiarie dovranno obbligatoriamente rivolgersi, devono presentare la domanda di iscrizione ai fini della costituzione di un elenco dei Fornitori di Servizi per favorire la partecipazione delle MPMI ai Programmi tematici gestiti direttamente dalla Commissione Europea.

La domanda è trasmessa in via telematica, esclusivamente utilizzando la piattaforma NEXT, a partire dal 1° giorno successivo dalla data di pubblicazione sul BUR del Bando (16 aprile 2015) fino al 30° giorno (16 maggio 2015)

L’ Elenco di Fornitori è stato adottato con DDPF n. 72/IRE del 02.07.2015

Entro 30 giorni successivi dalla pubblicazione del DDPF n. 72/IRE del 02.07.2015 relativo all’Elenco dei Fornitori dei Servizi, pertanto il 07.08.2015 verrà aperto lo sportello per la presentazione delle domande di assegnazione del voucher.

Lo sportello rimarrà aperto per sei mesi e comunque fino all’esaurimento delle risorse disponibili.
La Domanda di partecipazione (Allegato A del DDPF n.25/IRE del 10.04.2015), dovrà obbligatoriamente essere presentata dall’impresa sia in forma telematica che in formato digitale .

Si ricorda che saranno considerate ammissibili  le spese sostenute a partire dal 30° giorno successivo alla pubblicazione dell’Elenco dei Fornitori di Servizi e relative a servizi di consulenza ed assistenza tecnica riferite alle attività di progettazione, redazione e presentazione delle proposte progettuali.

 

Riferimenti normativi

-    D.D. n. 25/IRE del 10/04/15;

D.D. n. 72/IRE del 02/07/15.

Share